Simone Bezzini

Siena in Toscana, la Toscana a Siena

Tag: investimenti

Bezzini per la sanità senese: “Ora innovazione, assunzioni e investimenti”

Ringrazio la Nazione Siena per aver ripreso, questa settimana, il mio intervento sulla necessità di investire sulla sanità in termini di finanziamenti, adeguamento strutturale e tecnologico e assunzioni di personale. La sanità toscana parte da basi solide e lo ha dimostrato proprio in questo periodo. Ora bisogna puntare ad essere più forti di prima.

A RADDA IN CHIANTI INIZIATIVA IMPRENDITORIALE E IMPEGNO ISTITUZIONALE APRONO NUOVI SCENARI

INVESTIMENTI, SVILUPPO, OCCUPAZIONE

È stato siglato lunedì scorso (24 luglio) il protocollo tra Regione Toscana, Comune di Radda e Céline azienda francese leader nel campo della pelletteria e parte di un gruppo internazionale di primissimo piano nel settore della moda. Il protocollo prevede l’impegno delle istituzioni ad accompagnare la nuova iniziativa imprenditoriale che l’azienda ha avviato nel comune chiantigiano.

Un’iniziativa di straordinario valore per la Toscana sotto diversi punti di vista. In primo luogo per la mole dell’investimento che consentirà di riqualificare una vecchia area industriale degradata con la realizzazione di un polo produttivo, che quando andrá a regime, assumerá una grande rilevanza nel campo della pelletteria. Il secondo, ancor più importante, è la creazione nei prossimi anni di numerosi posti di lavoro sia direttamente, sia attraverso l’indotto che sarà attivato. E’ un bel progetto che sta prendendo corpo grazie all’azione di alto profilo dell’impresa, ma anche per la serietà e la competenza con cui da tempo le istruzioni stanno accompagnando questa vicenda.

Un percorso partito diversi anni fa con la ricerca da parte dell’azienda di un nuova localizzazione produttiva in Italia. Un percorso che si è concentrato sui nostri territori dove sono presenti gia alcuni stabilimenti della multinazionale francese. Una traiettoria che ha incrociato il binomio tra qualità delle produzioni e qualità del territorio. Su questa linea l’impresa viene in contatto a un certo punto con l’Amministrazione Provinciale guidata da Fabrizio Nepi, Terre di Siena Lab e uno strumento a cui avevamo dato vita all’inizio del mio mandato assieme a Tiziano Scarpelli: la mappa dell’offerta localizzativa che era parte essenziale di quel manifesto dell’attrattività delle Terre di Siena che lanciammo nel 2009 nella consapevolezza che intercettare nuovi investimenti fosse una priorità per la nostra realtà. Ricordo volentieri questo passaggio perché andavamo controcorrente rispetto alle tendenze all’autosufficienza che in quel periodo storico dominavano in ambito senese. Torniamo però alla questione che conta davvero. L’Amministrazione Provinciale guidata da Fabrizio Nepi assieme ai validissimi professionisti di Terre di Siena Lab mette a disposizione dell’azienda una serie di opportunità localizzative nei comuni del nostro territorio. Il management opta per il sito collocato nel Comune di Radda in Chianti ritenuto più idoneo anche per il fatto che l’Amministrazione Comunale aveva e ha gli strumenti urbanistici definiti e allineati con gli atti di pianificazione provinciali e regionali.

Il lavoro fatto negli anni precedenti dalle giunte del comune chiantigiano consentiva di avare un’area pronta all’uso, anche se restava un problema e cioè l’inserimento del sito nell’ambito di una complessa procedura fallimentare che richiederà diversi mesi di attesa prima delle conclusione dell’iter di evidenza pubblica con l’aggiudicazione alla Celine dell’area industriale dismessa. In tutta questa fase posso testimoniare come sia stato importantissimo il lavoro di accompagnamento svolto dal Sindaco Pierpaolo Mugnaini, che ha portato avanti un’opera minuziosa, competente rigorosa per creare le condizioni migliori per accogliere un investimento di cosi grande valore nell’interesse della comunità. Un’opera silenziosa, ma efficace segno di capacità e serietà. Il Sindaco oltre a seguire il rapporto tra azienda e comune, mi ha chiesto di aprire un canale di comunicazione con la Regione, cosa che ho subito fatto. Qui il comune e l’azienda hanno incontrato la professionalità di Paolo Tedeschi (che conosceva già il dossier) e di altre figure della struttura regionale. Ciò ha consentito di aprire una collaborazione proficua che ha portato oggi alla stipula del protocollo.

Ho voluto raccontare questa storia perché testimonia come ci possa anche essere un “pubblico” che funziona, che non ostacola, ma che favorisce nell’ambito delle regole le imprese che investono. Ora dovremo dimostrare di saper proseguire su questa strada. Infine voglio davvero esprimere un ringraziamento al management dell’azienda per aver scelto di scommettere sul nostro territorio e a tutti coloro che a vario titolo hanno dato il loro contributo all’avvio di questo progetto. Un grazie anche all’Assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo, che oggi ha rappresentato la Regione nella sottoscrizione formale del protocollo con Comune di Radda e Céline.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén