Il candidato democratico: “Meno burocrazia significa più competitività”

Proporrò alla nuova giunta regionale di costituire da subito una Task Force taglia-burocrazia, per facilitare la vita a imprese e cittadini”. Così Simone Bezzini, che dopo aver ascoltato cittadini e imprese in queste settimane di avventura elettorale si impegna, una volta eletto, a lavorare in questa direzione.

“La Toscana è una delle Regioni che ha una pubblica amministrazione tra le migliori d’Italia, ma questo non basta. In questo tour elettorale – prosegue Bezzini – sto incontrando molti imprenditori e cittadini che si scontrano con troppi cavilli burocratici e tempi di attesa decisamente lunghi”.

“Se avrò l’onore di entrare a far parte del nuovo Consiglio Regionale, questa sarà per me una battaglia prioritaria. Organizzare da subito una Task Force regionale taglia-burocrazia, che abbia il preciso compito di analizzare tutte le norme e le procedure amministrative con l’obiettivo concreto di semplificare la burocrazia degli uffici e ridurre i tempi di attesa” dichiara l’ex Presidente della Provincia.

Il nostro obiettivo per i prossimi cinque anni dev’essere quello di fare della Toscana la regione più avanzata sul versante della modernizzazione della Pubblica Amministrazione. La semplificazione burocratica è una sfida cruciale per il futuro, che non solo risponde alle esigenze degli utenti, ma rende più competitivo il nostro territorio ed è un fattore chiave per lo sviluppo” conclude Bezzini.

Condividi su