Portiamo Siena in Toscana e la Toscana a Siena. Con impegno, passione e competenza.

Cara cittadina, caro cittadino,

ci siamo, le elezioni regionali sono ormai alle porte. Solo qualche mese fa in tanti, dentro e fuori il Partito Democratico, mi chiedevano di candidarmi alle elezioni regionali. Ho accettato la sfida ed ho raccolto il più alto numero di firme tra i candidati PD, con un sostegno trasversale a tutte le sensibilità interne al partito e a tutti i territori. Il nostro viaggio non poteva iniziare in modo migliore.

Da allora abbiamo percorso tanta strada, crescendo sempre di più e arricchendo ogni giorno il nostro programma. Abbiamo scelto fin dall’inizio di impostare una campagna elettorale diversa dal solito, dando voce ai territori e basata sulle proposte concrete. L’entusiasmo che ci circonda e il consenso raccolto dimostrano che è stata una scelta azzeccata. Ho incontrato cittadini, lavoratori, associazioni e imprese di tutta la nostra meravigliosa provincia, cercando di coniugare l’ascolto alla proposta, perché solo così si possono fare passi avanti concreti e riavvicinare le istituzioni ai cittadini.

Un impegno per me è prioritario sarà rappresentare e difendere le esigenze di tutti i territori, anche dei più periferici. Le Terre di Siena sono un territorio vasto, fatto di tanti piccoli e medi centri, e non è accettabile che vi possano essere territori di serie A e territori di serie B.

Il mio progetto è quello di legare le Terre di Siena alla Toscana, per cogliere le opportunità che la Regione offre. Nuovi finanziamenti, nuove progettualità e nuove risorse. Siena non è la Cenerentola della Toscana, e non può restare ai margini delle politiche regionali. Con il venir meno delle Province, il rapporto con la Regione sarà infatti cruciale per i prossimi anni. Sanità, lavoro, turismo, attività produttive, agricoltura, infrastrutture, cultura, istruzione, servizi pubblici, associazionismo, caccia, strade, paesaggio… l’elenco delle materie su cui le scelte della Regione Toscana saranno decisive è lungo e potrebbe continuare.

Per tutte queste ragioni è necessario stringere un nuovo Patto con la Regione Toscana, che si sostanzi in un accordo di programma fatto di impegni precisi, progetti, certezza di finanziamenti e cronoprogrammi ben definiti.

In questa fase complessa dal punto di vista economico, fare promesse significa prendere in giro gli elettori. Diffidate da chi promette questo o quello. L’unica cosa che io vi prometto è il mio impegno. Quello sì. Attivo, costante e vicino. Mi impegno ad essere punto di riferimento per le Terre di Siena in Regione e a mantenere un rapporto vivo e trasparente con tutti i territori.

Queste elezioni sono quindi un appuntamento importante, un’occasione da non perdere. La nostra valigia è piena di appunti e di progetti, di speranza e di gioia. Ma, come si dice, non è che l’inizio! La nostra Road Map è un cammino che guarda lontano e si costruisce passo dopo passo, con impegno, passione e competenza.

Portiamo Siena in Toscana e la Toscana a Siena. Insieme.

Simone Bezzini

Condividi su