Bezzini: “Grande soddisfazione. Risposta importante del Governo”

Tra le città d’arte alle quali il Governo, nel decreto Agosto, destinerà un contributo a fondo perduto per le attività commerciali c’è anche Siena. Una manovra effettuata a seguito del calo di presenze turistiche registrato quest’anno in molti centri storici italiani e che la Regione Toscana ha voluto fortemente.

“Accolgo con piacere che il Governo ha previsto una norma che vale 500 milioni e assegna un contributo alle attività “di vendita di beni o servizi al pubblico” che a giugno abbiano registrato perdite del 50% rispetto allo scorso anno, ed è destinato alle città ad alto flusso turistico – commenta Simone Bezzini -. Tra le 29 città d’arte, insieme a Venezia, Milano, Padova, Como, spicca anche Siena, che quindi riceverà una quota delle risorse stanziate dal Governo. Una notizia che non può che darci soddisfazione considerato anche l’impegno della Regione Toscana su questo fronte.

Siena si trova al quinto posto, a livello nazionale, nella classifica tra rapporto di presenze turistiche straniere e residenti. Segno, questo, del grande fascino e attrazione che la nostra città esercita nel mondo – continua Bezzini -. Adesso non rimane che aspettare di conoscere quali saranno i criteri di suddivisione di tali contributi, ma al momento c’è già un dato di fatto: mentre la destra è dedita alla propaganda il Pd, ad ogni livello, cerca di dare risposte concrete alle attività economiche colpite duramente dalla crisi dovuta al lockdown e ai limiti degli spostamenti.

Rimane ancora aperta la questione legata ai comuni minori ad alto tasso di presenze turistiche, come ce ne sono tanti anche nella nostra provincia – conclude Bezzini – Il Governo ha previsto alcune forme di compensazione in termini di parziale rimborso della tassa di soggiorno, ma è comunque necessario proseguire il confronto per fare ulteriori passi in avanti anche su questo fronte”.