Nell’ultima seduta di consiglio abbiamo approvato una mozione che esprime contrarietà  in merito ad una nuova centrale nel territorio di Piancastagnaio. Gli emendamenti che abbiamo proposto, assieme ai consiglieri Scaramelli e Marras,  tendono a sottolineare maggiormente la necessità di attivarsi nei confronti di Enel per aggiornare le tecnologie di ultima generazione per ridurre le emissioni delle centrali già esistenti sul territorio dell’Amiata. Vogliamo inoltre sottolineare che attraverso la proposta di identificazione delle aree non idonee all’attività geotermoelettrica in Toscana, le amministrazioni comunali sono state dotate di strumenti adeguati per tutelare gli aspetti paesaggistici e ambientali dei propri territori in merito alla geotermia.

Intanto vi segnalo e vi allego due risposte che ho ricevuto proprio in questi giorni dalla Giunta regionale in merito a due interrogazioni che avevo presentato nei mesi scorsi.  La prima riguarda la l’accelerazione degli indennizzi alle colture agricole danneggiate nelle riserve naturali: questo è il testo della mia interrogazione, questa è invece la risposta della Giunta. La seconda in merito alla richiesta che viene dal territorio dell’Amiata di modificare i confini del comprensorio su cui ricade il Consorzio di bonifica Val di Paglia Superiore (testo interrogazione), tramite approvazione dell’Intesa con la Regione Lazio. Ecco lo stato della situazione illustrato dalla Giunta regionale.

Condividi su