Simone Bezzini con la storica azienda di Piancastagnaio in crisi

“Floramiata è una realtà produttiva irrinunciabile per la zona dell’Amiata, la cui storia è un patrimonio unico per il nostro territorio. L’attuale crisi aziendale merita la massima attenzione delle istituzioni e della politica” afferma Simone Bezzini.

“Fanno bene le istituzioni locali e i rappresentanti dei lavoratori a richiedere la presenza della Regione Toscana al tavolo di crisi. La Regione deve occuparsi di questa situazione e avere un ruolo da protagonista nel portare il caso Floramiata fino al Governo, sul tavolo di crisi nazionale presso il Ministero. Anche questo intendo quando dico che bisogna portare la Toscana a Siena” prosegue il candidato democratico.

“Conosco bene la situazione di Floramiata, se avrò l’onore di lavorare nel Consiglio Regionale mi occuperò personalmente della crisi in atto provando a trovare la giusta soluzione” prosegue Bezzini. “Il peso della Regione nella fase post-province sarà sempre maggiore, quindi è necessario che si occupi di questioni prioritarie come questa. Inoltre, il territorio amiatino è già duramente colpito da crisi e problemi di viabilità e la Regione non può essere assente di fronte a ciò”.

“Ora si attendono le decisioni del giudice, ma è innegabile la necessità del rilancio di Floramiata. Ricerca, innovazione e nuove opportunità produttive e imprenditoriali” conclude Bezzini.

floramiata

Condividi su