Due candidati, due province, una regione: la Siena-Firenze nostra priorità.

[espro-slider id=99]

Per la prima volta due candidati di due province diverse si incontrano per affrontare un tema comune di interesse regionale. Si tratta di Serena Spinelli e Simone Bezzini, entrambi candidati nelle liste del PD al Consiglio Regionale, che stamattina hanno fatto il punto sulla situazione dell’Autopalio in una riunione operativa all’uscita Tavarnelle della Siena-Firenze. Serena Spinelli è candidata nel collegio Firenze 2, mentre Simone Bezzini nel collegio di Siena.

“Serve un pacchetto di nuovi interventi per la manutenzione ordinaria e straordinaria della Siena-Firenze, raccordo autostradale di competenza di ANAS” dichiarano Serena Spinelli e Simone Bezzini, candidati con il PD alle elezioni regionali. “L’Autopalio è un’arteria fondamentale per la Toscana, percorsa da migliaia di mezzi ogni giorno. Una risorsa fondamentale per la mobilità e lo sviluppo dei nostri territori, irrinunciabile per pendolari, turisti, traffico merci e altro ancora”.

“Nonostante alcuni interventi realizzati grazie alle battaglie degli anni passati, la strada versa ancora in pessime condizioni. Tra le prime in Italia per numero di incidenti, è molto pericolosa e spesso ingolfata. Miglioramento del tracciato e dell’asfalto e costituzione di corsie di emergenza, al momento assenti, sono alcuni degli interventi più urgenti” dichiarano i due candidati democratici.

“Raccogliendo tutto il traffico che proviene da sud e sfociando direttamente in città, nell’estremo fiorentino si crea un imbuto difficilmente valicabile, con relativo congestionamento dovuto alle caratteristiche di ristrettezza della rete stradale cittadina. Per quanto riguarda Firenze quindi, l’intervento sull’Autopalio va inserito nel progetto più complessivo della viabilità dell’area metropolitana. Bisogna fare in modo che il traffico si blocchi all’ingresso della città, attraverso un parcheggio scambiatore, e sia poi assorbito dai sistemi di trasporto pubblico come quello della tramvia” proseguono Spinelli e Bezzini.

Serena Spinelli si concentra quindi su Firenze: “In generale tutto il Collegio 2 di Firenze necessita di un intervento infrastrutturale, su cui la Regione deve porre attenzione: realizzazione della tramvia fino a Tavarnuzze e Bagno a Ripoli, implementazione del servizio ferroviario (metropolitana a cielo aperto) che si potrà realizzare con il completamento del sottoattraversamento di Firenze della TAV, oltre ad interventi sulla SS 67 e SS 69”.

Simone Bezzini, ex Presidente della Provincia di Siena, sottolinea come “non si debba mai dimenticare che fu grazie ad una mobilitazione di istituzioni, cittadini e associazioni, guidata dalle province di Siena e Firenze, che fu impedita l’introduzione del pedaggio fortemente voluto dal governo Berlusconi”.

“Lo scorso ottobre il Presidente Enrico Rossi ha ottenuto da ANAS l’impegno a portare a termine gli interventi di manutenzione straordinaria sulla Siena-Firenze, con un ulteriore investimento di 20 milioni nel 2015. Ci batteremo con ANAS affinché mantenga gli impegni presi entro i termini concordati” affermano Serena Spinelli e Simone Bezzini.

La candidata fiorentina e il candidato senese evidenziano come “su numerosi temi di interesse regionale, come l’intervento urgente sull’Autopalio, è necessario il lavoro di squadra tra candidati di province diverse, perché ciò aumenta la forza delle nostre istanze e dei nostri progetti nel Consiglio Regionale. Essere qui oggi, insieme, è un segnale importante per Siena, per Firenze e per la Regione Toscana. L’impegno di due persone per un obiettivo comune vale doppio”.